167 Art Project, Lecce

167Art Project

Nel mese di ottobre, una serie di performance artistiche hanno dato un nuovo volto a quattro grandi facciate delle case popolari nel cuore del quartiere 167 B (noto quartiere popolare della periferia ad Est di Lecce).

Il progetto “167 Art Project” che parte dal basso, nasce dalla collaborazione tra comunità attive nel quartiere. Comunità parrocchiale di San Giovanni Battista nel quartiere Stadio insieme ai suoi abitanti e il laboratorio 167/B street che da oltre 10 anni costituisce un reale motore di ricerca e sperimentazione dell’arte urbana.

Lo scopo del progetto è stato quello di creare opere d’arte che rompano gli schemi sociali, stimolino voglia di partecipazione e rispecchino il sentimento diffuso della comunità di quest’angolo di Lecce a sentirsi parte integrante della città e del suo futuro.

Tali interventi urbani sono stati realizzati da street artists di fama internazionale. Mantra (Francia), Artez (Serbia), Julieta XLF (Spagna), Bifido dall’Italia e leccese Chekos’art, artista/muralista locale che con il suo murale dedicato ai due giocatori di calcio del Lecce Lorusso e Pezzella fa omaggio alla storia del calcio di Lecce e alla sua tifoseria.

Il progetto è stato promosso dalla comunità parrocchiale di San Giovanni Battista nel quartiere Stadio grazie alla preziosa collaborazione di Don Gerardo.

La direzione artistica è stata affidata al laboratorio 167/B street.

Patrocinio: Arca Sud Salento, Comune di Lecce. Sponsor ufficiale SIKKENS.

Si ringraziano tutti gli abitanti del quartiere 167B e amanti della STREET ART.

* “167B Street” è un laboratorio dedicato all’arte nel cuore dalla 167 B di Lecce.

Fulcro in continua mutazione, costituisce da oltre 10 anni un reale motore di ricerca e sperimentazione dell’arte urbana, muovendosi fra le crepe e gli intonaci della vita comune. In collaborazione con numerosi artisti, operatori culturali, collettivi artistici, affina nuove concezioni dell’abitare, ed attraverso l’utilizzo di nuovi spazi e linguaggi, accompagna l’evoluzione sociale e geografica dei luoghi in cui opera.

* quartiere 167 – costruito negli anni fine 70 per soddisfare le numerose richieste di case popolari.

Caratterizzato dai suoi grandi edifici, è stato testimone involontario dei peggiori anni novanta grazie alla trasformazione della scuola elementare “Zimbalo”, posta al centro del quartiere, ne ”L’ Aula Bunker”, edificio seminterrato dove si svolsero tutti quei processi che decimarono le fila della quarta mafia, la sacra corona unita.

La militarizzazione del quartiere e il lento abbandono delle uniche attività commerciali della zona portarono una sorta di “glaciazione” sociale, solo molti anni dopo, grazie ad interventi di valorizzazione delle piazze, delle strade e del verde pubblico, si iniziò a vedere un’attenzione maggiore verso questo pezzo di città.

 

ENGLISH

Artistic performances on 4 big facades of public housing in the heart of neighborhood 167 (known public housing project of the suburb of East part of Lecce). Urban interventions by internationally renowned street artists like Mantra from France, Artez from Serbia, Juliette from Spain and from Italy Bifido and Chekos’art who will host artists in Lecce. All of them surprised local community  with colors, different shapes and styles, offering to the neighborhood and city the large panorama of Street Art trends.
The project is promoted by the parish community of St. John the Baptist in the 167 district organized by 167B /street (laboratory of urban art), with the partenrship of Arca Sud di Lecce and Municipality of Lecce. The main aim is to create art works that can destroy social division, stimulate the desire of partecipating and  will reflect the sentiment of the community of this corner of Lecce to feel an integral part of the city and its future.

“167B Street” is a laboratory dedicated to art in the heart of the 167B district in Lecce.
For over 10 years the laboragtory has been a real research and experimentation of urban art, moving between cracks and plaster of common life. In collaboration with many artists, cultural operators invent new concepts of living in urban spaces. Through the use of new languages accompanies the social and geographical evolution of the places where it operates.

Annunci

OLTREMARE – Zona temporanea delle ARTI URBANE

More than 40 artists from Italy and abroud, One abandoned building on the Cost of ADRIATIC SEA!

OLTREMARE  – TEMPORARY ZONE of URBAN ART is coming!

From 17th to 24th of July 2017, San Cataldo, Lecce.Independent project by 167/bstreet (Lecce), Artkademy (Milan) and Flabarts (Lecce), thanks to cooperation with other artists and good people we are ready for COLORS, different STYLES and DIVERSITY!

oltremare, urban art, lecce, puglia

 

Farhan Siki meets again South Italy Street Art

Dall’Indonesia a Milano, da Milano a Firenze, da Firenze a  Lecce per condividere il momento insieme a ‪‎167B/street South Italy Street ART, CHEKOS ART & Kiio Candles
‪#‎FarhanSiki‬ e il suo spontaneo live painting alla 167bstreet di Lecce in via Siracusa 66/68 e presso KiiO Candles in via Taranto 219.

Perchè  “Una delle missioni più importanti dell’arte è quella di tramandare il genio del umanità”.farhan siki

 

 

Vlore – international street art

Il Vlore International Street Art , nato da un’idea di Albania Viaggi, con la direzione artistica di 167 B Street di Lecce e il patrocinio del Comune di Valona, è un progetto che mira a trasformare le vie di una delle città più grandi del sud dell’Albania in una sorta di galleria d’arte contemporanea a cielo aperto.

Siamo partiti il 28 e 29 novembre, in occasione della Festa dell’Indipendenza Albanese: a dare il via a questa iniziativa eravamo in 3  ‪#‎Chekosart‬, ‪#‎Davideilpoeta‬ e ‪#‎Franko‬, writer albanese originario di Valona .

In questi giorni abbiamo dato il via alla prima edizione del ‪#‎Vlore‬ ‪#‎International‬ ‪#‎street‬ ‪#‎art‬ che vedrà la sua prosecuzione nel mese di giugno 2016 con la presenza di artisti provenienti da tutta Europa.
Per la prima volta Valona ha visto i muri dei suoi palazzi assumere forme nuove e colorate – u
na città che fa della vita all’aperto la sua caratteristica principale, circondata da mare e montagna, non poteva che essere lo scenario ideale per questa iniziativa. 

Grazie di cuore a tutte le persone che ci hanno ospitato ed accolto con il grande affetto!

 FALENDERIM!!!

chekos'art davide il poeta

Chekos’art & Davide il poeta

franko

Franko Dine

 

‘CLANDESTINO’ by Chekos’art

“Clandestino” for Villa Matta occupata (Ex Mattatoio), via san Nicola, 1, Lecce (South Italy)

chekos'art clandestino

Giornata dedicata all’Arte in occasione della nuova occupazione dell’ex-mattatoio , presentazione del libro ” STREET ART La rivoluzione nelle strade “di Ennio Ciotta , Live Painting   by Chekos’ Art.

WE ARE ALL ILLEGAL

 

Lecce – assalto di colore dalla Romania, Torino, Milano

Dal 29 Agosto al 4 Settembre 2015 KiiO Lab – spazio coworking situata in via Taranto 217 ha ospitato circa 20 artisti provenienti da Torino, Milano, Bucarest assieme a Border Radio di Torino, associazione Quantic di Romania, laboratorio 167/B street di Lecce nell’ambito del progetto europeo Re:Collect (progetto di scambio e incontro internazionale tra artisti e giovani lavoratori italiani e rumeni).
Tra le attività principali il progetto prevedeva la realizzazione di workshop di pasteups, stickers, stencil e sgraffito, technique rivolti ad adulti e bambini condotti dagli artisti ospiti.

Oltre il laboratori gli artisti  hanno realizzato numerosi murales sulle pareti dei Cantieri Teatrali Koreja e sul muro delle ferrovie dello stato, zona Castromediano, Lecce.

Ecco le foto dei nostri carissimi artisti e loro opere murali!! (c’era chi ha fatto il muro prima volta nella sua vita).

Artisti invitata dalla  from Romania: Lost Optics, Homeboyldj, Alina B Illustration,Roxana Netea , Pren, Cazacincu Bogdan
Artisti invitati dall’Italia: C Ekos Mutom, MR. BLOB , Orma Il Viandante,Tatis , Francesco Frank Lucignolo Luceri Poesia Viva Lecce

Photo by Mitko Popov Hugo (Romania)

Preview of Urban Art Esch

Chekos’art & AniaK together with Frank Lucignolo as a preview of URBAN ART ESCH coming in 2016

The Kulturfabrik and ArtSquare invited our artists from South Italy to discover the history of the Esch.

4 days of exploration of Esch Alzette, the small city  close to Luxembourg that its past is conected with Italian immigrants  who settled down in the country (towards the end of last century) at the dawn of the Luxembourg industrial age.

Here we have some photos of urban intervention.

Chekos’art and his optical stencil which rapresents two girls –  Polish and Brasilian friends

lux

 

Frank Lucignolo with his kind of “haring”style and his tribuite to  miners who built the community in Esch Alzette.

lux

 

Thank to Magda, Fred, Rene, MR Potasio,Zosia&Maria and  all of good people from the park:)